Temp.:

U.r.:

Vento:

Precip.:

Int. precip.:

Cartina Realtime

Visitatori online

 80 visitatori online

Visitatori



OggiOggi75
IeriIeri196
TotaliTotali3137600

Alba e tramonto a Pavia

sab 17 novembre 2018
il sole sorge alle 07:25
il sole tramonta alle 16:51
Notevole botta di freddo!

Sciabolata fredda mica da ridere! Torna sottozero l'Oltrepò!

Stamattina il nostro risveglio è stato accompagnato da condizioni meteorologiche davvero particolari: residue piogge hanno ultimato la “strapazzata notturna” di rovesci diffusi, i quali hanno regalato a Pavia ben 42.2mm, con intensità che hanno superato i 64mm/h.

Un dato molto importante, che ha portato la pluviometria del Maggio 2013 a sfondare quota 140mm. Ed il tutto dopo un Marzo con oltre 200mm ed un Aprile con oltre 110mm...

Insomma, questa Primavera è risultata molto piovosa per le nostre lande: in media, durante questi 3 mesi, sono caduti circa 130mm, il che la porta a poter essere definita come una “tra le più piovose di sempre”.

Stavolta, però, l’attenzione non è stata proprietà esclusiva della pioggia: stamattina alle 7 il termometro segnava 7.9°C, un valore molto poco consono alla climatologia della terza decade di Maggio (e, probabilmente, nemmeno la minima di oggi)!

In effetti, negli ultimi 15-20 anni siamo stati abituati a fare i conti con precoci ondate di caldo, capaci di sfornare diverse massime sopra i 30°C nel mese di Maggio (nel 2011 anche nel mese di Aprile, con 32°C tra l’8 ed il 9!). Merito della sempre maggior invadenza delle aree anticicloniche sub-tropicali, che nell’ultimo ventennio ha posto le basi per un certo cambiamento di circolazione in area mediterranea.

Questo 2013, invece, sta rappresentando un qualcosa di nuovo: l’aria tropicale-continentale, responsabile delle grandi ondate di calore, non riesce a sopraelevarsi di latitudine, e si mantiene impantanata nelle sue terre d’origine. L’assetto è improntato su scambi meridiani più o meno accentuati che, sfruttando la posizione defilata dell’Anticiclone delle Azzorre, si tuffano sull’Europa centro-occidentale, veicolando correnti d’aria polare-marittima e, più raramente, come accaduto questa mattina, aria artica-marittima.

Da questo cilindro fuoriesce un tempo spiccatamente freddo, con un campo termico che risulta incredibilmente sottomedia rispetto alle attese: d’altronde, basta dare un’occhiata a qualche webcam di località montane per rendersi conto dell’efficacia dell’aria fredda che sta sopraggiungendo, con la neve che è tornata protagonista. Ecco, tra le altre, la webcam di Donico, poco sotto al Passo della Presolana, a quota 1200m:

Donico, sotto il Passo della Presolana (BG), il 24 Maggio 2013

Stamattina la neve ha raggiunto anche la nostra provincia, imbiancando il Passo Penice, i Piani del Lesima e le aree più elevate di Menconico: in tutte queste località la temperatura è precipitata di svariati gradi, scendendo attorno al -1°C!
Ecco la webcam di Prodongo verso le 10 di questa mattina:

Piani del Lesima (PV), il 24 Maggio 2013

Insomma, sarà anche fine Maggio, ma tra acqua, neve, venti tesi e freddo non sembrerebbe proprio!

Commenti (0)
Commenta
Your Contact Details:
Commento:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img]   
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
Security
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

!joomlacomment 4.0 Copyright (C) 2009 Compojoom.com . All rights reserved."

 



Joomla! - PAVIAMETEO - © Copyright Tutti i diritti riservati [2007-2017] - Sito ideato ed a cura di TOMMASO GRIECO - E-mail: grieco@paviameteo.it