Temp.:

U.r.:

Vento:

Precip.:

Int. precip.:

Cartina Realtime

Visitatori online

 62 visitatori online

Visitatori



OggiOggi79
IeriIeri92
TotaliTotali3116195

Alba e tramonto a Pavia

dom 15 luglio 2018
il sole sorge alle 04:51
il sole tramonta alle 20:07
Anche Luglio è sopra la norma! PDF Stampa E-mail

Luglio 2012 fuori media di oltre un grado e mezzo


Le temperature:

Il nostro mese più caldo dell'anno si è presentato in forma smagliante, con tanto sole e temperature su valori al di sopra della media: a Pavia ha chiuso con un gap di +1.7°C rispetto alla norma.

Su scala continentale, potremmo dividere il tempo mensile in 2 tronconi: il primo, riguardante i settori nord-occidentali, con un campo termico in media o addirittura sottomedia, specie in Irlanda e Francia.

Il secondo, quello sud-orientale e comprendente anche l'Italia, spesso alle prese con le scomode risalite d'aria tropicale-continentale dal cuore del continente africano: i maggiori scarti positivi li ritroviamo in Moldavia, Romania e Bulgaria.

Scarti termici del mese di Luglio 2012 in Europa, tramite l'elaborazione NOAA


A livello orticellistico, la prima decade è stata caratterizzata da condizioni pienamente estive, con massime sopra i 30°C 8 volte su 10. Le minime hanno oscillato attorno ai 20°C.

La seconda decade vede un leggero ridimensionamento del caldo, con una massima assoluta di 32.6°C il giorno 18: nel complesso il tempo rimane stabile ed assolato, con un po' di fresco mattutino tra il 17 ed il 18.

La terza decade, al contrario, torna ad assumere connotati sub-tropicali:  dopo un avvio piuttosto fresco, con una minima scesa addirittura a 15.2°C il 23, seguono giornate davvero calde, con massime quasi sempre superiori ai 33°C. Pavia tocca il suo apice mensile il giorno 27, quando la colonnina di mercurio raggiunge i 33.6°C. Da evidenziare anche la minima del 31 Luglio, fermatasi a quota 22.8°C, un valore piuttosto fastidioso.

L'andamento termico del mese di Luglio 2012 a Pavia

 

Nel complesso, il Luglio 2012 è risultato caldo su tutta la provincia, specie nelle aree notoriamente più sensibili alle onde di calore, quali il vogherese, il sud e l'est pavese.

Se dalla serie di riferimento OMM [1971-2000] emerge uno scarto di +1.7°C, andando a prendere in considerazione la nostra serie storica [1862-2012] si nota come questo mese vada a piazzarsi al 95°mo percentile!

In effetti, tra il 1862 ed il 1970, c'è stato un solo mese di Luglio più caldo di questo, nel 1873 (+0.5°C rispetto al 2012).

Poi, tra il 1970 ed il 2012, c'è stata una netta tendenza al rialzo termico medio: 1983, ma soprattutto le estati del 1987 e 1988, con un Luglio tra i più caldi di sempre. Ancora, il 1991, il 2003, il 2006 ed il 2010.

Siamo sotto i 2°C dai Luglio record del 1987 e 88, e siam inferiori anche alla terribile Estate del 2003, di cui Luglio rappresentò il mese meno anomalo: giusto per dare qualche spunto, in quell'annata la massima assoluta raggiunse i 35.2°C il giorno 16, mentre "la nostra" si è fermata a 33.6°C. Le massime maggiori di 30°C furono 26, di contro le 23 di quest'anno.


Le piogge:

Sul fronte pluviometrico Pavia ha chiuso i battenti con un gap pari a -38.4% rispetto alle attese. A livello provinciale, invece, le differenze mensili risultano assai notevoli, a causa delle locali celle temporalesche che hanno interessato qualche paese, lasciando a secco quello limitrofo. In linea generale, ha piovuto piuttosto bene sull'est pavese, nell'area tra Magherno, Corteolona, Spessa Po, linea spesso interessata dalla discesa dei nuclei temporaleschi.

Allarghiamo gli orizzonti e guardiamo cos'è successo in Europa.

In generale, gran parte delle regioni affacciate sul Mediterraneo hanno fatto i conti con un clima piuttosto secco, specie tra Portogallo e Spagna sud-occidentale, nord-Africa, Italia centro-settentrionale, Balcani, Grecia, Turchia, Romania e Bulgaria.

Molte piogge hanno invece interessato le nostre 2 isole maggiori.

Scarti pluviometrici del Luglio 2012 in Europa, tramite l'elaborazione della NOAA

 

Tornando a noi, la prima decade è stata caratterizzata dalle uniche precipitazioni degne di nota dell'intero mese: il giorno 4 un bel temporale serale interessa tutta la provincia, e regala a Pavia quasi 28mm.

Il giorno 10 un altro temporale serale riesce ad accumulare qualche millimetro anche in città, ma si tratterà delle ultime, vere precipitazioni del mese.

Per tutta la seconda decade non cade una goccia d'acqua, mentre nella terza c'è spazio per  qualche temporale in via d'esaurimento, il quale apporta qualche goccia e soprattutto moderate raffiche di outflow.

L'andamento pluviometrico di Pavia durante il Luglio 2012

 

Grazie ai millimetri della prima decade, il Luglio 2012 si colloca al 40°mo percentile per quanto riguarda la serie storica [1812-2012]: tutto sommato un valore all'interno di una deviazione standard, che può rientrare nei crismi della nostra stagione estiva.


I venti:

Con il 19.3% della frequenza vince il vettore sud-occidentale. Seconda piazza per il collega SSW, che conquista l'11.5%. Terzo il NE, con l'11.2%. Crolla sonoramente l'ENE, che non supera quota 3.6%.

Come spesso accade, ultime 2 piazze per il SSE (0.6%) e per il SE (0.5%).

Nessun episodio significativo di Foehn o Marino.

La rosa dei venti a Pavia durante il Luglio 2012

 

<GIUGNO 2012<
>AGOSTO 2012>
 



Joomla! - PAVIAMETEO - © Copyright Tutti i diritti riservati [2007-2017] - Sito ideato ed a cura di TOMMASO GRIECO - E-mail: grieco@paviameteo.it