Temp.:

U.r.:

Vento:

Precip.:

Int. precip.:

Cartina Realtime

Visitatori online

 44 visitatori online

Visitatori



OggiOggi75
IeriIeri92
TotaliTotali3116471

Alba e tramonto a Pavia

mer 18 luglio 2018
il sole sorge alle 04:53
il sole tramonta alle 20:05
Il commento al mese di Febbraio 2011 PDF Stampa E-mail

Febbraio '11: temperature sopramedia, piogge ok ma nessuna nevicata


Temperature:

Febbraio 2011 chiude i battenti con uno scarto termico positivo di +1.4°C.

La prima decade trascorre sotto condizioni pienamente anticicloniche (molto ben evidenziabili dalle escursioni termiche riprese dal grafico qui sotto), le quali regalano 10 minime su 10 sottozero, con un picco negativo che si registra il giorno 4, con -3.2°C in città. Le massime, attorno al grado durante i primi 3 giorni a causa di nebbie persistenti, spiccano il volo tra il 4 ed il 12, con valori più dal sapore primaverile che invernale: dal 5 all’8 vengono sempre superati i 15°C.

La seconda decade è caratterizzata da un breve ma intenso evento atlantico, il quale, con il suo carico di nubi, interrompe la serie di minime sottozero il giorno 12, e mantiene le massime attorno ai 9°/10°C, con un ultimo picco a 14.4°C il 19.

La terza decade è la più fredda: spifferi di aria artica-continentale, ben presente su tutta l’Europa centro-orientale per mano dell’Anticiclone Russo-Siberiano, spingono la colonnina di mercurio verso il basso: per 4 mattine tornano le gelate anche in città, mentre le massime stazionano 7 volte su 8 sotto i 10°C.

L'andamento termico del mese di Febbraio 2011 a Pavia

Nel complesso, analizzando la serie di riferimento [1971-2000], il mese si chiude con una media superiore alla norma di quasi un grado e mezzo.

Facendo invece attinenza alla serie storica [1862-2011], ed aiutandoci con la terminologia dei percentili, si evince che Febbraio 2011 si colloca all’82°mo percentile, il che lo definisce un mese “piuttosto caldo”, non lontanissimo dall’”estremamente caldo”.

Rispetto a Gennaio 2011, dunque, abbiamo subito una sterzata verso l’alto: con questa conclusione i mesi sopramedia del 2011 si portano sul 2-0 su quelli sottomedia termica.

 

Piogge:

Dopo la battuta d’arresto di Gennaio 2011, assai poco piovoso, Febbraio ’11 torna a fare i conti con gli assalti atlantici, concentrati in pochi ma fruttuosi episodi.

Prima di parlare delle piogge, è bene sottolineare il ritorno delle nebbie, le quali hanno interessato la nostra città per ben 11 mattine, risultando persistenti durante i primi 3 giorni del mese.

Sul fronte precipitazioni, la prima decade trascorre completamente all’asciutto, a parte qualche scatto del pluviometro per brina e rugiada legate alle nebbie.

La seconda decade vede l’ingresso di una moderata perturbazione atlantica, la quale arreca un sensibile peggioramento, con piogge diffuse tra il 15 ed il 16: poi locali pioviggini, ed una debole piovuta da 1.2mm il 20.

La terza decade, la più breve dell’anno, registra 2 giorni piovosi, gli ultimi: durante queste 48 ore piove in modo continuativo, con temperature non lontane dallo 0°C.

L'andamento pluviometrico del mese di Febbraio 2011 a Pavia

Globalmente, le precipitazioni di Febbraio 2011 a Pavia sono risultate superiori alla media del +46.1%.

Anche qui, servendoci della serie storica pluviometrica datata 1812, ne risulta che il Febbraio 11 si piazza al 73°mo percentile, il che porta a definire questo mese come “piovoso”.

Riguardo all’intensità delle precipitazioni, molto poco da segnalare, se non l’evento più intenso che ha interessato la città il giorno 16, con 10.2mm/h.

Nevicate:

Febbraio 2011 chiude senza nemmeno un centimetro di neve al suolo per la città.

La resistenza anticiclonica della prima decade, accompagnata da aria tropicale marittima, le discese fredde non sfruttabili, le perturbazioni giunte fuori tempo massimo, hanno costituito tutti fattori indirizzati allo sfavorire le nevicate fino a quote di pianura.

Qualche bel fiocco in mezzo alla pioggia l’abbiamo potuto osservare Domenica 27, specie tra le 17 e le 21, ma al suolo non ha aderito nemmeno mezzo centimetro per via della temperatura attorno al grado.

Discorso diverso, invece, per i rilievi dell’Oltrepò, con i Piani di Lesima, Cima Colletta e la vetta del Penice che hanno potuto godere di nevicate talvolta copiose.

Così, s’interrompe a 2 la serie di anni con nevicate nel mese di Febbraio: dopo i 15.0cm del 2009, ed i 14.0cm del 2010, il 2011 torna a registrare zero emozioni nevose.


Venti:

Sfida sul filo del rasoio tra il SW e l’ENE.

Nella prima decade vi è uno strapotere del SW, che rispetto a tutti gli altri vettori guadagna addirittura il 94% delle frequenze!

Dal giorno 13 inizia la rimonta dell’ENE, il quale recupera molti punti, ma viene beffato il 17, il 18 ed il 23 da una nuova disposizione sud-occidentale.

Nel complesso, l’ENE termina con una frequenza del 15.8%, mentre il SW del 16.1%: medaglia di bronzo per il NE, con quasi il 12% delle frequenze.

Le ultime due posizioni vengono occupate dai soliti SSE (1.4%) e dal SE (0.4%):

La rosa dei venti del mese di Febbraio 2011 a Pavia




<GENNAIO 2011< >MARZO 2011>

 



Joomla! - PAVIAMETEO - © Copyright Tutti i diritti riservati [2007-2017] - Sito ideato ed a cura di TOMMASO GRIECO - E-mail: grieco@paviameteo.it